• Accreditato da

Presentazione

Secondo i dati pubblicati dal Ministero della Salute, nel 2020 sono stati diagnosticati 52.700 nuovi casi di tumore della mammella. La diagnosi precoce e il miglioramento dei trattamenti hanno contribuito in maniera cumulativa all’aumento della sopravvivenza.

 Lo scopo è analizzare il risultato degli studi clinici pubblicati riguardanti la paziente con malattia avanzata e la paziente da candidare alla terapia neoadiuvante, e si prenderanno in esami diversi items, quali:

  • L’efficacia e la tollerabilità dei nuovi trattamenti ormonali
  • l’efficacia e la tollerabilità della chemioterapia tradizionale e degli agenti antiHER2 nel setting metastatico e nel setting neoadiuvante;
  • la diagnostica radiologica e di medicina nucleare;

L’era delle terapie dirette contro il bersaglio HER2 fu aperta dal trastuzumab approssimativamente 15 anni fa ed è proseguita in un percorso che ha visto la posa di pietre miliari segnate da alcuni fondamentali studi sia nel trattamento della malattia metastatica che della malattia in fase precoce. Tali studi hanno univocamente dimostrato la superiorità della terapia di combinazione con un agente antiHER2 rispetto alla sola chemio o ormonoterapia, sino ai più recenti risultati riguardanti il blocco duale con pertuzumab e trastuzumab nella malattia avanzata e precoce.

Poiché i farmaci anti HER2 (trastuzumab, trastuzumab sottocute, pertuzumab, T-DM1, lapatinib, trastuzumab-deruxtecan, tucatinib) costituiscono un ricco bagaglio terapeutico disponibile per l’uso clinico, è fortemente percepita da parte degli oncologi clinici l’esigenza di possedere un quadro chiaro relativamente alla collocazione dei diversi principi nelle diverse fasi della malattia. Ciò appare indispensabile se si vuole procurare alle pazienti la migliore sequenza terapeutica che consenta un uso ottimale e razionale dei diversi principi attivi.

 

L’introduzione dei CD4/6 inibitori ha aperto uno scenario del tutto nuovo nel trattamento della malattia avanzata, proponendosi come prima linea di trattamento in sostituzione del vecchio approccio della chemioterapia tradizionale.

 

Tra i requisiti richiesti da EUSOMA per la certificazione di “Breast Unit” vi è quello dell’Audit interno; almeno una volta l’anno gli specialisti costituenti la Breast Unit organizzano un incontro formale ne corso del quale controllano i dati interni, utilizzandoli per valutare la propria attività su temi specifici, per rivedere gli indicatori di qualità stabiliti nel percorso di certificazione. L’incontro si conclude dopo che tutti gli items proposti sono stati discussi, ed un documento di sintesi riporta la discussione tenuta e le decisioni assunte. L’incontro avrà, pertanto, oltre alla finalità educazionale, anche la funzione di misurare e valutare l’attività della Breast Unit del Cardarelli sui temi sovra esposti ed inerente la giovane donna affetta da carcinoma mammario.

Programma

Informazioni

Obiettivo formativo

29 - Innovazione tecnologica: valutazione, miglioramento dei processi di gestione delle tecnologie biomediche, chimiche, fisiche e dei dispositivi medici. Health Technology Assessment

Mezzi tecnologici necessari

Tablet e Smartphone

la piattaforma è fruibile da tutte le apparecchiature tablet e smartphone con sistema operativo Android (non è garantito per software precedenti il 2016), salvo che queste abbiano accesso ad una connessione stabile tramite collegamento wireless o 4G.

 

Ipad
La piattaforma è operativa anche su sistemi Apple, salvo che potrebbe essere necessario un doppio “click” per procedere alla slide successiva. Il motivo risiede nel fatto che questo genere di apparecchi sono programmati per un mouse con tasto unico.

 

Caratteristiche hardware e di connessione

Il corso potrà non essere visibile attraverso connessioni protette come spesso accade presso le reti ospedaliere. La caduta della connessione non presuppone limiti a nuovi accessi. La piattaforma garantisce una assistenza on line attraverso la semplice proceduta di “richiesta assistenza”                                                         

 

Caratteristiche PC

Requisito minimo 2 GIGA di ram e nel caso si usi come browser Explorer è necessario sia la versione “10 o successiva.

Procedure di valutazione

I crediti verranno rilasciati, solo a conclusione del questionario ecm a risposta multipla e a doppia randomizzazione. Il questionario potrà essere ripetuto per un totale di 5 volte, l’esito della riuscita sarà trasmesso immediatamente. E' possibile disconnettersi un numero illimitato di volte ed inserendo le proprie credenziali di accesso, riconnettersi ripartendo da dove si è interrotta la precedente sessione.

Responsabili

Responsabile scientifico

  • FR
    Dott. Ferdinando Riccardi
    Professore Direttore UOC - Oncologia Cardarelli Napoli

Relatore

  • LB
    Dott.ssa Livia Barba
    Medico volontario presso UOSD di Endocrinologia AORN Cardarelli, Napoli
  • MC
    Dott.ssa Martina Chiurazzi
    Specializzanda in Scienza dell'Alimentazione AORN Cardarelli, Napoli
  • CM
    Dott.ssa Carmela Mocerino
    Oncologia Medica - A.O.R.N. "A. Cardarelli" - Napoli
  • MO
    Prof. Michele Orditura
    ONCOLOGIA MEDICA UNIVERSITà VANVITELLI
  • VR
    Dott. Vincenzo Ravo
    DIRIGENTE MEDICO UOC RADIOTERAPIA I.N.T. FONDAZIONE G. PASCALE NAPOLI
  • FR
    Dott. Ferdinando Riccardi
    Professore Direttore UOC - Oncologia Cardarelli Napoli
  • RR
    Dott.ssa Raffaella Ruocco
    DIRIGENTE MEDICO I LIVELLO ONCOLOGIA CARDARELLI NAPOLI
  • MT
    Dott. Martino Trunfio
    DIRIGENTE I LIVELLO - RESP. UOSS di Chirurgia Oncologica e Ricostruttiva della Mammella AORN A. CARDARELLI NAPOLI

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anatomia patologica
  • Biochimica clinica
  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia toracica
  • Endocrinologia
  • Geriatria
  • Medicina nucleare
  • Oncologia
  • Radiodiagnostica
  • Radioterapia

Farmacista

  • Farmacia Ospedaliera
  • Farmacia territoriale

Infermiere

  • Infermiere

Altro

  • Altro
leggi tutto leggi meno